“Sono un mostro. Proprio come te”.

A dirlo ci vuole una buona dose di personalità, coraggio e follia, ma per scolpire questa frase nella propria presentazione ufficiale le dosi aumentano: tanta personalità, tanto coraggio, tanta follia.

Questo è Jacopo Paoletti, ed a lui oggi va il mio endorsement politico per le elezioni del prossimo 4 marzo.

Ci ho pensato un po’ prima di scrivere questo post, ma poi mi sono chiesta: perché dire sempre per chi non votare ed elencare una valanga di negatività? Oggi si deve andare di positività, quindi che endorsement sia!

Seguo Jacopo Paoletti praticamente da sempre, ho sempre trovato interessanti le sue analisi ed i suoi approfondimenti, ho trovato geniale il suo utilizzo dei social network (da ricordare la campagna #unlavoroperjacopo) specie perché hanno sempre rappresentato quello che lui realmente è, fa, pensa, ottiene: non è propaganda o pubblicità occulta.

È esperto in web marketing, ecommerce, social media e digital PR; è Founder & CEO di Comunicatica, Investor & CMO di Moovenda, socio ed investor di altre solide e nuove realtà. Ma soprattutto è un imprenditore, uno di quelli veri, che si assumono i rischi di impresa e che sanno che ogni loro decisione coinvolge necessariamente altre persone.

Jacopo Paoletti è uno di quelli che le proprie conoscenze e capacità le mette a disposizione degli altri, ed è per questo che, tra le altre cose, è anche business angel.

Oggi, queste sue capacità potrebbero arricchire il panorama politico italiano perché è impegnato e candidato con il movimento 10 volte meglio (Lazio: Roma, Trionfale, Montesacro, Castel Giubileo, Collantino, Torre Angela).

Per cambiare, serve prima di tutto un Paese che voglia farlo: che vada oltre le rendite di posizione, che vada oltre il proprio piccolo orticello. Un Paese che voglia davvero mettersi in discussione, ma in primis come singoli cittadini.”, questo scrive Paoletti raccontando il perché della sua scelta di candidarsi. Come non essere d’accordo con lui?

Purtroppo, io non potrò votare per 10 volte meglio perché in Sicilia non hanno presentato alcuna lista, ma questo non mi impedisce di suggerire questa iniziativa politica a chi può avere questa valida alternativa.

Il 4 marzo andiamo a votare.

Per chi volesse approfondire:

NOTA

Non conosco personalmente Jacopo Paoletti. Non ho rapporti con nessuna delle sue iniziative imprenditoriali. Non ho ricevuto compenso, di nessun tipo, per scrivere questo post.

Credits

Foto Jacopo Paoletti: presa in prestito dal suo profilo facebook

Dimmi cosa ne pensi